logo istituto

ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI

Scuola Secondaria di Vezzano

La Scuola

Gemellaggi

Diari

 

GEMELLAGGIO 2011

ST.MICHAEL SCHOOL (MALTA) – SCUOLA MEDIA VEZZANO (ITALIA)


a MaltaI ragazzi della Scuola Media di Vezzano e della St. Michael School di Malta sono stati impegnati nella realizzazione del progetto di gemellaggio dal titolo “The legends of our territories”( Le leggende dei nostri territori). Il progetto prevedeva una prima fase di ricerca, scelta, rielaborazione e traduzione (dall’italiano all’inglese/ dal maltese all’italiano)di alcune leggende legate ai rispettivi territori. Ecco allora che i ragazzi della scuola media di Vezzano si sono occupati della vicenda della bella Maria di Vezzano e della sua tragica fine in uno dei pozzi glaciali del sentiero Stoppani, e del ritrovamento, in circostanze misteriose dei resti di S.Valentino e della successiva costruzione della chiesetta omonima. I gemelli maltesi hanno invece raccontato le gesta del barone Zamitello del villaggio agricolo di Mgarr, della sposa di Mosta e dell’incontro tra Calipso e Ulisse sulla spiaggia rossa di Gozo.

Successivamente, nei due momenti di scambio, gli alunni hanno riesaminato le leggende attraverso attività di comprensione, giochi di memoria e quiz ed infine hanno visitato i luoghi descritti nei racconti.

Attività in corso d’anno

Ad una prima fase di scambio di informazioni personali (hobbies, tempo libero, famiglia, scuola)avvenuta tramite la piattaforma del portale ETwinning, ha fatto seguito la seconda fase che ha visto i ragazzi delle due scuole impegnati nella realizzazione di una piccola pubblicazione. Per prima cosa era necessario leggere e in seguito scegliere le leggende. In classe sono state lette alcune leggende locali e dopo breve discussione gli alunni hanno scelto quelle che sembravano essere le più adatte. Il passo successivo è stato quello di “riscrivere” queste leggende cercando di semplificare le strutture linguistiche più elaborate per facilitare il successivo lavoro di traduzione dall’italiano all’inglese /dal maltese all’italiano. Una volta ottenuto un testo semplificato i ragazzi si sono cimentati nel lavoro di traduzione ed uso del dizionario. Sicuramente questo è stato il passaggio che ha richiesto più impegno da parte dei ragazzi e da un confronto fra i due gruppi è emersa la comune difficoltà nell’uso corretto del dizionario (scelta corretta del termine a seconda del contesto, riconoscimento dei verbi irregolari, analisi grammaticale della frase). Finito il lavoro di traduzione sono state create delle note di carattere geografico con lo scopo di fornire informazioni riguardanti principalmente i luoghi in cui erano state ambientate le leggende. Sarebbe stato interessante ampliare ulteriormente questa parte facendo maggiori riferimenti storici e culturali ma il tempo a disposizione non è stato sufficiente. Completato anche questo lavoro i ragazzi hanno “assemblato” il lavoro svolto creando due pubblicazioni (una per ciascun gruppo) che sono state oggetto di scambio e discussione nel corso dei due momenti di incontro prima a Vezzano e poi a Malta.

Al di fuori di quanto previsto dal progetto, ma in funzione della visita degli studenti maltesi a Vezzano, i ragazzi hanno creato delle PPS (Power Point Show) con lo scopo di presentare ai gemelli maltesi alcuni aspetti della Valle dei Laghi. Si sono così occupati della geografia della valle, del clima,del turismo e delle attività del tempo libero. Altre presentazioni in Power Point sono state realizzate per far loro conoscere la nostra scuola e confrontare le due diverse realtà scolastiche. Gli alunni hanno così creato delle presentazioni sulle materie insegnate, le attività opzionali, il tempo scuola e la mensa, utilizzando sempre la lingua inglese.

Settimana a Vezzano (dal 11 al 15 aprile)

Lunedì 11: il gruppo formato da 22 studenti più 3 insegnanti è arrivato a Vezzano nel primo pomeriggio, si è sistemato presso l’hotel Vezzano ed è stato accompagnato per una breve visita alla scuola media.

Martedì 12: alle ore 9 i due gruppi si sono incontrati nell’aula di artistica. Dopo un momento dedicato alle rispettive presentazioni e ad un po’ di conversazione, gli studenti italiani hanno presentato le loro PPS illustrando alcuni aspetti della scuola e della Valle dei Laghi. Dopo la ricreazione trascorsa insieme nel cortile della scuola i ragazzi maltesi sono stati suddivisi in piccoli gruppi e grazie alla collaborazione dei colleghi hanno potuto assistere, in classe, alle lezioni di: matematica, religione, inglese, tedesco, italiano, scienze, educazione artistica.

Nel pomeriggio i due gruppi accompagnati dagli insegnanti hanno raggiunto la località di Vason sul Monte Bondone. Qui i ragazzi maltesi si sono trovati a contatto con un ambiente naturale completamente diverso dal loro dove la neve ha fatto da attrattiva principale.

Scendendo da Vason sosta a Castel Drena (ai piedi del quale si sono dati appuntamento per il duello i protagonisti della leggenda “el bus de la Maria mata”), visita alla zona delle Marocche e sosta a castel Toblino (Alberto di Castel Toblino è lo sfortunato protagonista della leggenda). La serata si è poi conclusa a scuola dove, grazie alla collaborazione dei genitori è stato allestito un ricco buffet per tutti. La serata è trascorsa in allegria tra genitori, insegnanti, alunni.

Mercoledì 13 :ritrovo a scuola e presentazione della leggenda “El bus de la Maria Mata”. La leggenda è stata presentata e letta dai ragazzi alternativamente in italiano e inglese, è stata illustrata la passeggiata che di lì a poco avrebbero fatto lungo il sentiero Stoppani alla ricerca del pozzo glaciale dal quale era caduta Maria, è stata spiegata la natura dei pozzi glaciali ed infine sono state fate alcune attività di comprensione e di ricerca vocaboli svolte dai ragazzi divisi in piccoli gruppi misti (italiani e maltesi). Finita l’attività in classe i due gruppi assieme sono partiti a piedi alla ricerca del Bus de la Maria Mata (pozzo n.5).

Pomeriggio di svago con passeggiata lungo il lago di Garda da Torbole a Riva e cena alle Sarche allietata dai gruppi musicali di Forza Band (associazione per la promozione dei gruppi musicali giovanili che opera nella Valle dei Laghi)

Giovedì 14: ritrovo a scuola e presentazione della leggenda “le rose di S.Valentino”. Anche in questo caso la leggenda è stata presentata e letta dai ragazzi alternativamente in italiano e inglese. E’ stata presentata la figura di S. Valentino ed è stato ricordato il voto a S.Valentino fatto dagli abitanti del paese di Vezzano durante la seconda guerra mondiale. Sono seguite attività di comprensione e di approfondimento sui vocaboli. Finita l’attività in classe i due gruppi sono partiti insieme a piedi alla volta della chiesetta di S.Valentino con sosta alla chiesa parrocchiale di Vezzano dove sono custoditi i resti del santo. Nel pomeriggio i ragazzi maltesi suddivisi in piccoli gruppi hanno preso parte alle attività opzionali seguendo i laboratori di : traforo, cucina, educazione artistica, musica, baseball, inglese. Terminate le attività opzionali i ragazzi sono stati ospitati per il pomeriggio e la cena presso i rispettivi gemelli trascorrendo così un piacevole pomeriggio e serata in famiglia.

Venerdì 15: il gruppo maltese ha trascorso la giornata a Trento visitando il centro città, il duomo, il Castello del Buonconsiglio e dedicando un po’ di tempo allo shopping. Si sono poi ritrovati tutti assieme alla sera presso la pizzeria dell’hotel Vezzano dove, dopo i saluti di rito, si sono detti arrivederci a Malta.

Sabato 16 : partenza e rientro a Malta


Settimana a Malta (dal 16 al 21 maggio)

a MaltaLunedi16: arrivo del gruppo a Malta nel primo pomeriggio, sistemazione nel residence nei pressi della scuola, visita alla capitale La Valletta.

Martedì 17: ritrovo a scuola dove il gruppo degli studenti italiani accompagnato dal Preside ha visitato la scuola. Nelle successive due ore i ragazzi sono stati inseriti nelle classi, divisi in piccoli gruppi, ed hanno partecipato alle lezioni di: italiano, matematica, inglese, religione, educazione civica. Dopo la pausa nel cortile assieme a tutti gli altri ragazzi della scuola, i due gruppi si sono ritrovati nell’aula magna per la presentazione delle due leggende maltesi ambientate nell’isola di Gozo: “la leggenda di S. Dimitri”e “l’incanto di Calipso”. Le leggende sono state lette e commentate insieme, sono seguite alcune attività di comprensione e approfondimento sui vocaboli ed i ragazzi maltesi hanno presentato i luoghi delle leggende con l’aiuto di PPS.

Nel pomeriggio i nostri ragazzi assieme ai rispettivi gemelli hanno trascorso del tempo assieme ai genitori maltesi concludendo la serata con una cena in famiglia.

Mercoledì 18: l’intera giornata è stata dedicata alla visita dell’isola di Gozo. Il gruppo unito (maltesi ed italiani) ha visitato, tra l’altro, il villaggio di Gharb e la sua Cappella (i luoghi della leggenda di S.Dimitri) e la spiaggia rossa di Ramla Bay, teatro delle avventure della ninfa Calipso e di Ulisse.

Giovedì19: ritrovo a scuola dove il gruppo degli studenti italiani è stato diviso in piccoli gruppi ed inseriti nelle classi. I ragazzi hanno potuto così assistere alle lezioni di:italiano, storia di Malta, fisica, matematica, disegno grafico.

a MaltaDopo la ricreazione i due gruppi si sono nuovamente riuniti nell’aula magna partecipando, divisi in due squadre miste (italiani e maltesi), ad un quiz, dal titolo “Chi vuol essere ricordato”, sulle leggende italiane e maltesi. E’ stato questo un piacevole momento di aggregazione che aveva anche lo scopo di rielaborare le informazioni sui luoghi ed i fatti raccontati nelle leggende.

Nel pomeriggio la visita ai luoghi delle leggende è continuata con la visita al paese di Mosta dove è ambientata “la sposa di Mosta”.

Venerdì 20 : ritrovo a scuola da dove il gruppo unito è partito alla volta di Cottonera composta dalle tre città di Birgu, sede dei Cavalieri di S.Giovanni, Bormla dove è ambientata la leggenda “la chiesa sulla collina”e Isla. Nel pomeriggio la visita è proseguita alla volta di Mdina, l’antica capitale di Malta.

La giornata si è conclusa a scuola con un ricco buffet preparato dai genitori al quale è seguita una cerimonia conclusiva, presieduta dal Preside della St. Michael School, in cui ogni ragazzo ha ricevuto un simbolico attestato di partecipazione al progetto.

Sabato 21:partenza e rientro in Italia

a Malta

L’esperienza si è conclusa. I ragazzi hanno lavorato bene nel corso dell’anno scolastico e si sono divertiti nel momento dello scambio. Hanno imparato cose nuove e si sono allenati un po’ nell’uso dell’inglese. Tutto è andato secondo i piani e lo staff della St. Michael School di Malta è stato fantastico, come sempre.

Ormai questo è il terzo anno che la Scuola Media di Vezzano organizza un gemellaggio e ogni volta alla fine, dopo averne ripercorso le tappe più importanti e averne riconosciuto la valenza formativa, c’è una gran voglia di ricominciare, alla ricerca di nuovi “gemelli” e nuove esperienze!!!

Un grazie soprattutto ai genitori e agli alunni che hanno contribuito in maniera determinante alla buona riuscita di questa bella esperienza.

Valeria Azzolini

Inizio Pagina