ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI



Home

L'ORGANIZZAZIONE.

IL TEMPO SCUOLA

LE SCELTE EDUCATIVE.

LE SCELTE  METODOLOGICHE


L'OFFERTA FORMATIVA:

I  LABORATORI

RAPPORTI  SCUOLA – TERRITORIO.

CONTINUITA’ TRA GLI ORDINI SCOLASTICI

ORIENTAMENTO.

EDUCAZIONE  ALLA  SALUTE.

EDUCAZIONE ALLA SOLIDARIETÀ e ALLA COOPERAZIONE.

INSEGNAMENTO  DELLE  LINGUE  STRANIERE.

ATTIVITÀ SPORTIVA E MOTORIA.

INSEGNAMENTO  DELLA  RELIGIONE  CATTOLICA

ACCOGLIENZA ED INSERIMENTO DEGLI ALUNNI DI MADRELINGUA NON ITALIANA

INTEGRAZIONE ED INCLUSIONE DI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA  VALUTAZIONE
PROGETTO D'ISTITUTO

ORIENTAMENTO

Le attività sono rivolte agli alunni di classe terza – Secondaria I° grado con lo scopo di renderli consapevoli delle loro competenze, interessi ed attitudini, in funzione di una scelta di indirizzo scolastico rispondente alle proprie capacità.

Il Collegio Docenti designa allo scopo un referente incaricato di:

  • mantenere il raccordo organizzativo tra l’Istituto e le iniziative provinciali nel settore;

  • provvedere all’elaborazione dei progetti ponte con le Scuole secondarie di II° grado e professionali;

  • curare i rapporti con i genitori degli alunni.

Le attività di orientamento permeano tutto il percorso scolastico, ma trovano il loro culmine nel I° quadrimestre della classe terza durante il quale sono previste alcune delle seguenti attività:

  • documentazione, discussione e riflessione (questionari, analisi dei risultati e di testi dedicati alla “scelta”, informazioni sulle iniziative di scuola aperta negli istituti superiori, interventi di ex alunni, di esperti nel settore, analisi dei profili degli indirizzi scolastici);

  • informazioni sulle iniziative di scuola aperta negli istituti superiori.

  • incontri , per alunni e genitori, con esperti nel settore orientamento per una approfondita conoscenza dei successivi percorsi scolastici.

I Progetti ponte, attivati tramite apposite convenzioni e rivolti ad alunni con problematiche di varia natura, consentono di sperimentare la frequenza presso Corsi di formazione professionale o Scuole Superiori per verificarne la rispondenza agli interessi e ai bisogni personali; programmati di norma in classe seconda, si realizzano durante la frequenza in terza classe per un monte ore variabile (da 30 a 150), in relazione ai bisogni.

Al termine delle attività il Consiglio di Classe predispone i “Consigli Orientativi” che invia alle famiglie degli alunni. Tali giudizi forniscono elementi sulle attitudini manifestate dai ragazzi e l’indicazione della scelta scolastica preferibile.

Inizio pagina