ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI

Scuola Primaria di Terlago

Terlago

Covelo

Monte Terlago

Le fontane

Il territorio

 

MONTE TERLAGO

La frazione (354 abitanti), si sviluppato negli ultimi 2-300 anni attorno a dei vecchi masi, di cui rimasto ancora un esempio sui prati a Nord Ovest dell'abitato (Maso Paris).

Il paese cresciuto attorno alla vecchia strada che sale dall'attuale provinciale dei Laghi di Lamar verso passo S. Antonio sul Monte Gazza, da una parte, e le ridenti praterie di Prada ai piedi della Paganella, dall'altra.

La piccola chiesa, dedicata ai Santi Angeli, si eleva nel centro di Monte Terlago. Poco lontano l'unico bar con annesso il negozio di alimentari. Un po' prima della chiesa, sulla destra, troviamo l'edificio dell'ex-scuola ora utilizzato come casa sociale.

di qualche anno fa la costruzione di un piccolo campo sportivo polifunzionale.

Ad Est del paese sorto il villaggio turistico di Vallene (localmente chiamato. Le Villette) ed quindi molto frequentato nel periodo estivo sia per la vicinanza dei laghi, che per la presenza di un ben attrezzato campeggio. Poco distante, sulla strada che porta ai laghi troviamo un albergo ed il maneggio.

Proseguendo oltre ci si inoltra nella stretta valle dei Laghi di Lamar: due perle stupende in mezzo ad altrettanto meravigliosi boschi di faggio e abete.

Sul conoide fra i due laghi collocata la Malga Bassa di Terlago e, poco pi in l, sulla riva del lago troviamo un bar pizzeria.

Nei pressi del Lago di Lamr, si apre l'omonimo abisso, profondo 209 m., caratterizzato da una serie di pozzi interni, il penultimo dei quali profondo 130 m.. Una leggenda racconta che i soldati di Napoleone vi nascosero due barili d monete d'oro.

A est dei laghi si stende l'altipiano ondulato di Faeda, ricoperto da una ricca selva di abeti, che scende con precipizi rocciosi sulla Valle dell'Adige.

Lungo la strada forestale che da Vallene, passando nei pressi del campeggio, sale alla Selva Faeda, incontriamo un curioso cippo che ricorda due uomini di Terlago passati per le armi dai Francesi del generale Vendme durante la guerra di successione spagnola.