ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI

Scuola Primaria di Terlago

Terlago

Covelo

Monte Terlago

Le fontane

Il territorio

 

 

Terlago

È il paese capoluogo (690 abitanti), distante una decina di chilometri da Trento, posto in una conca sulle sponde del lago omonimo e circondato da un anfiteatro di montagne (il Gazza, la Paganella) e di alture collinari.

Il paese pur essendo diviso in rioni (Tòrchio, Omìgo, Prènzipe, Crosara, Pine, Fies, Pont, Castel), si sviluppa lungo la centrale via Roma (strada di collegamento con la provinciale per la zona dei Laghi e Vezzano), su cui si affacciano la parrocchiale di S. Andrea (ricordata in un documento del 1205) e l'ampio edificio con mura merlate di palazzo Mamming.

Oltre al castello il paese presenta altre residenze signorili che ospitarono vescovi e cardinali durante il Concilio di Trento.

 Di queste ricordiamo il palazzo Tabarelli de Fatis (Piazza Defant); Altempurger, detto anche "Palazzo dei Principe", con stucchi e cappella (Omigo); Cesarini-Sforza e Villa Rosa dei conti Ciurletti, con parco (Crosara); Mazzonelli e Paissan, con elegante loggia, soffitti a stucchi e sala con pitture raffiguranti Castel Terlago, sulla cui facciata erano visibili fino a qualche tempo fa le fucilate dei Francesi del generale Vendòme (1703, Via al Castello); Casa Aldrighetto (1605) e Casa Merlo (Via al Castello). All'inizio dell'abitato è invece situata la Torre di Braidone, robusto manufatto medioevale costruito da un ramo dei de Terlago.

Altro resto storico è la «preda», ossia una tavola di pietra attorno alla quale un tempo venivano trattati i problemi comunitari nelle assemblee pubbliche, chiamate «regole».

Alle porte di Terlago in posizione isolata su uno spuntone roccioso verso il lago, sorge la chiesa «campestre» di S. Pantaleone.