ISTITUTO COMPRENSIVO DELLA VALLE DEI LAGHI

Scuola Primaria di Vezzano

La scuola

Agenda

Organizzazione

Edificio

Strumenti

Progetti

Diario

 

Organizzazione

 

 

La Scuola Primaria di Vezzano fa parte dell'Istituto Comprensivo Valle dei Laghi ed è un Tempo Pieno a 40 ore settimanali distribuite su cinque giorni. È frequentata da 104 alunni suddivisi in 6 classi, tra i quali 50 usufruiscono del servizio di trasporto effettuato dalla società Trentino Trasporti e dalla ditta Perini.

Vi operano 11 insegnanti di classe, di cui una a tempo parziale, e sette insegnanti con incarichi particolari (due di sostegno, due assistenti educatrici, una di religione, una di tedesco e una di inglese).

 

classe

1^

2^

3^ A

3^ B

4^

5^

tot

alunni

20

18

15

16

16

19

104

maschi

10

11

6

6

7

6

46

femmine

10

7

9

10

9

13

58

Vezzano

10

10

7

8

10

9

54

Fraveggio

3

5

4

2

3

4

21

Lon

1

2

0

1

1

1

6

Ciago

0

0

0

1

1

2

4

Ranzo

3

0

2

4

1

1

11

altrove

3

0

2

0

0

2

7

area linguistica

Claudia Bassetti

Roberta Garbari

Patrizia Cagol

Daniela Usai

Milena Aldrighetti

5

area matematica

Maria Miori

Violana Santoni

Lorena Gamberoni

Carmela Aldrighetti

Rosetta Margoni

5

area scientifico antropologica

Bassetti Miori

Garbari

Santoni

Marta Ricci

Aldrighetti Usai

Aldrighetti Margoni

1

tedesco

Letizia Puttini

1

inglese

 Cristina Franzoi

1

religione

Silvana Girardi

1

sostegno

Laura Dal Piva  

Rita Delaiti, Laura Dal Piva

2

assistenti ed.

 —

 Michela Bonsembiante

Laura Morellato

2

 

Le lezioni iniziano alle ore 8.30 e terminano alle 16.30. Al mattino è prevista una pausa tra le 10.30 e le 10.50. Tra le 12.30 e le 13.30 c'è la pausa per il pranzo. Tutti gli alunni sono iscritti al servizio mensa; cucina e mensa sono all'interno dell'edificio. Tra le 13.30 e le 14.30 c'è l'interscuola.

Durante le contemporaneità delle insegnanti, talvolta vengono svolte  attività in classe per piccoli gruppi o a sostegno di alunni in difficoltà, talvolta la classe viene divisa in due gruppi che occupano spazi ben distinti dell'edificio.

Il mercoledì pomeriggio vengono svolte attività opzionali facoltative su 8 gruppi. In questa occasione i bambini, provenienti da tre classi consecutive, possono scegliere il gruppo in cui lavorare.

La programmazione collegiale degli insegnanti è fissa al mercoledì, in orario 16.30-18.30.

Per informazioni più precise si rinvia a quanto previsto dall'orario delle lezioni.

 

AGENDA

 

Assemblea di classe: venerdì 19.10.07 ore 16.45 – 18.45.

Elezioni del consiglio di interclasse: venerdì19.10.07 ore 18.45 – 20.45.

Sono risultati eletti: in 1^ Paoli Stefania; in 2^ Zanella  Cristina; in 3^A Mosna Mariarosa; in 3^B Mattarei Romina; in 4^ Mori Elisabetta; in 5^ Sartori Natale

Udienze (ore 16.45-18.45): martedì 4 dicembre; giovedì 7 febbraio; martedì 2 aprile; martedì 12 giungo.

Consiglio di interclasse (ore 16.45): venerdì 28 settembre; lunedì 5 novembre; lunedì 21 gennaio; lunedì 19 maggio.

 

REGOLE CONDIVISE

 

L'ENTRATA A SCUOLA

· I bambini entrano a scuola da soli tra le 8:25 e le 8:30, salvo comunicazioni urgenti della famiglia all’insegnante.

· I bambini di 1^ e 2^ possono entrano subito in classe con la loro maestra.

· I bambini di 3^, 4^ e 5^ aspettano nell'atrio e salgono le scale ordinatamente insieme alle loro maestre.

· Alle 8.30 la porta viene chiusa. I bambini che arrivano in ritardo devono giustificare il loro ritardo.

 

IL BUONO MENSA

· Appena arrivati in classe si mette sul banco il buono già compilato a casa.

· Il responsabile di turno raccoglie i buoni e completa il modulo della mensa.

· La bidella  passa nelle classi a raccogliere i buoni e li consegna in mensa.

· Chi arriva in ritardo, se pranza a scuola, deve consegnare il buono alla bidella.

· Chi non ha il buono deve segnalarlo al responsabile di turno e lo deve portare al più presto.

· Chi porta un buono arretrato deve segnalarlo al responsabile di turno.

 

LA RICREAZIONE DEL MATTINO

· Chi va in mensa riceve la frutta o il dessert.

· Chi non va in mensa e chi lo desidera può portarsi da casa frutta, yogurt, pane o simili, ma non dolci, panini imbottiti, patatine.

· I vasetti dello yogurt vanno lavati e messi nel bidone blu del riciclo.

· Tempo permettendo la ricreazione si fa nel cortile.

· Dal cortile i bambini possono utilizzare i servizi del piano terra, previa autorizzazione dell’insegnante.

· I bambini convalescenti, previa autorizzazione scritta e in caso di effettiva necessità, potranno rimanere nell’edificio sorvegliati dalla bidella.

· Se piove si rimane in classe o nell'atrio del proprio piano facendo giochi tranquilli.

 

 IN MENSA

· I bambini vanno in bagno e si lavano le mani prima di scendere in mensa; solo in casi di effettiva urgenza possono usare i servizi del piano terra durante il pranzo.

· I bambini raggiungono e lasciano la mensa in file ordinate ed occupano i tavoli assegnati alla loro classe.

· Il primo si mangia in silenzio.

· Bisogna assaggiare sempre ciò che viene servito.

· Fra le due verdure si può mangiarne una e lasciare l'altra nel piatto, o si possono assaggiare tutte due, meglio di tutto si mangiano entrambe.

· I bambini portatori di apparecchio ortodontistico, se lo desiderano, possono salire, accompagnati da un’insegnante, per la pulizia dei denti.

 

LA RICREAZIONE DEL POMERIGGIO

· Tempo permettendo, i bambini di 1^ e 2^ fanno la ricreazione pomeridiana nel cortile della nostra scuola o nel limitrofo parco giochi, i bambini di 3^, 4^ e 5^ la fanno al centro polivalente presso la scuola secondaria.

· Se piove si passa la ricreazione all'interno ciascuno al proprio piano, facendo giochi tranquilli. Con la presenza dell’insegnante le classi possono spostarsi anche in aula di informatica, in palestra o in aula magna.

· Ogni classe può portare al centro polivalente i due palloni di classe; non si può invece giocare a palla nel nostro cortile.

· Il centro si raggiunge in una fila ordinata e compatta, ben di lato alla strada, senza spintonare e senza giocare con la palla.

· Chi rientra da casa, tra le 14:25 e le 14:30, si presenta alle maestre che sono nel cortile o nel parco o ai piani e rimane con loro fino all’entrata, non entra in classe senza la maestra né si ferma a giocare sulla strada o sull’atrio esterno.

· I bambini convalescenti, previa autorizzazione scritta e in caso di effettiva necessità, potranno rimanere nell’edificio sorvegliati dalla bidella, tranne il venerdì pomeriggio.

· Col permesso della maestra si può entrare per andare ai servizi del piano terra o per prendere/portare qualcosa in classe.

 

GLI SPOSTAMENTI ALL’INTERNO DELL’EDIFICIO

· I bambini si spostano nell’edificio in gruppo in file ordinate e, a lezioni in corso, in silenzio. Quando si spostano da soli lo fanno senza correre ed in silenzio.

 

L'USCITA DA SCUOLA

· All’uscita i non trasportati si allontanano subito dalla scuola; chi non è autonomo nel raggiungere la propria abitazione nel caso eccezionale di assenza dei genitori informa subito l’insegnante che prenderà i provvedimenti necessari.

· I trasportati, accompagnati dall’insegnante, raggiungono lo scuolabus e vi salgono in una fila ordinata.

 

IGIENE

-  In caso di presenza di pidocchi deve essere avviato subito il trattamento e deve essere informata la scuola che invita tutta la classe ad un controllo accurato.

-  In caso i bambini si bagnino a scuola viene loro fornito un cambio, che deve essere restituito pulito al più presto (al momento siamo poco forniti di abbigliamento per i più grandi, sono graditi perciò indumenti smessi in buono stato).

 

Per maggiori informazioni sulle regole della scuola si rinvia a quanto previsto dal Regolamento d'Istituto e dal Piano della vigilanza della Scuola Primaria di Vezzano.

  • caso i bambini si bagnino a scuola viene loro fornito un cambio, che deve essere restituito pulito al più presto (al momento siamo poco forniti di abbigliamento per i più grandi, sono graditi perciò indumenti smessi in buono stato).

Inizio pagina